News

27.05.2009
Il progetto “Vino e Giovani” di Enoteca Italiana con il Ministero dell’agricoltura, ambiente e foreste, giunto alla terza edizione

Le “Viniadi” ai nastri di partenza: eliminatorie lungo tutto lo Stivale dal 5 giugno al 24 luglio

Il torneo di degustazioni “bendate” per eno-appassionati. Filari di vite e vacanze in fattoria in premio ai più bravi

Le “Viniadi” ai nastri di partenza. ll Campionato Italiano Degustatori non Professionisti, terza edizione, organizzato da Enoteca Italiana (Siena ) e dal Ministero delle politiche agricole ambientali e forestali, nell’ambito del progetto “Vino e Giovani”, inizia venerdì 5 giugno 2009 con le selezioni regionali che vedranno eno-appassionati di tutta Italia impegnati in tornei di degustazione “bendate”, in programma in enoteche pubbliche e private dal Trentino alla Sicilia, fino al 24 luglio 2009.
Sfide a suon di calici, degne di un’olimpiade, con eliminatorie, semifinali e finalissima, per i cui vincitori ci sono in palio premi particolari, tra i quali l’usufrutto di filari di vino e vacanze in fattoria.
La prima “gara” è in programma venerdì 5 giugno a Matera, in Basilicata. Il calendario prosegue sabato 6 giugno con la selezione pugliese, a Bari; domenica 7 giugno le “Viniadi” faranno tappa a Guglionesi (Campobasso) in Molise; mercoledì 10 giugno a Trento; giovedì 11 giugno a Pramaggiore, in Veneto; venerdì 12 giugno a Cormòns (Udine), in Friuli; lunedì 15 giugno in Piemonte; sabato 20 giugno il torneo vedrà in gara gli eno-appassionati della Toscana, nei locali della Fortezza Medicea, a Siena, sede di Enoteca Italiana, storico ente di diritto pubblico fondato nel 1933; martedì 23 giugno sarà la volta della eliminatoria in Umbria, a Torgiano (Perugia); mercoledì 24 giugno la competizione si sposta a Offida (Ascoli Piceno) per la prima sfida nelle Marche e giovedì 25 giugno in Abruzzo, a Villanova di Cepagatti (Pescara); venerdì 26 giugno è in programma la seconda selezione delle Marche, a Jesi (Ancona) dove ha sede una delle due enoteca pubbliche regionali; giovedì 2 luglio le “Viniadi” approdano in Emilia Romagna, a Dozza (Bologna); venerdì 3 luglio tocca alla capitale, Roma, per le eliminatorie del Lazio; domenica 5 luglio a Taurasi (Avellino) e lunedì 6 luglio a Pozzuoli (Napoli), doppio appuntamento in Campania; la prima tappa insulare delle “Viniadi” è in programma venerdì 10 luglio a Olbia, in Sardegna; venerdì 17 luglio, invece, è il turno della Lombardia: l’appuntamento è a Moniga del Garda (Brescia); sabato 18 luglio, eno-sfide in Liguria, a Castelnuovo Magra (La Spezia); martedì 21 luglio, il torneo varca lo stretto fino a Messina, per le eliminatorie di Sicilia; mercoledì 22 luglio è poi la volta della Calabria, con la gara di Reggio Calabria; e, infine, giro d’Italia completo, con la sfida conclusiva delle eliminatorie in programma in Val d’Aosta a Aymavilles (Aosta).
Ulteriori selezioni sono in programma dal 1° giugno al 18 luglio 2009 in altre 30 enoteche della Penisola, alcune delle quali associate al circuito “Vinarius” (vedi su www.vinoegiovani.it) che assieme all’Associazione Italiana Enoteche Pubbliche e Strade del Vino collabora all’iniziativa.
Le “Viniadi”, alle quali centinaia di eno-appassionati di tutta Italia si stanno iscrivendo cliccando sul sito www.vinoegiovani.it/viniadi di Enoteca Italiana (dove è possibile consultare il calendario del torneo), fanno parte del progetto “Vino e Giovani”, campagna di informazione con le Regioni nelle università italiane, il cui obiettivo è sensibilizzare i ragazzi tra 18-30 anni ad un consumo consapevole e moderato del vino, attraverso convegni, degustazioni e momenti di spettacolo, puntando sugli aspetti culturali legati a questo prodotto simbolo del “made in Italy”: storia, tradizione, territorio, ambiente, gastronomia.
Alle “Viniadi” partecipano cittadini italiani e i cittadini stranieri residenti in Italia, a partire dai 18 anni di età (è prevista anche una sezione Hors d’Age, per ultra40enni che è esclusa dalla corsa alla palma di campione assoluto), a condizione che non siano in possesso di brevetto di sommelier professionista e che non abbiano rapporti diretti di lavoro con il mondo del vino.
Le sfide tra eno-appassionati consistono in degustazioni alla “cieca” (le bottiglie sono chiuse dentro sacchetti neri che impediscono di identificare forma ed etichetta) di sei vini, tra rossi e bianchi: passa il turno il concorrente in grado di riconoscere il vitigno e la regione di provenienza dei vini degustati; inoltre i concorrenti dovranno rispondere ad alcune domande di cultura enologica generale.
Il calendario delle gare prevede selezioni in tutte le 20 regioni italiane, due semifinali e la finalissima. Ai primi tre classificati assoluti andranno in premio vacanze in fattoria ed inoltre la dedica e l’usufrutto, per un anno, di un filare di vite presso aziende vitivinicole di prestigio. Un filare in usufrutto spetterà anche al finalista più giovane oltre ad una selezione di vini scelti da Enoteca Italiana. Fine settimana in cantina e bottiglie sono in palio per i primi classificati delle tre categorie in gara: Junior (18-25 anni), Senior (26-35 anni), Hors d’Age (over 40 e senza limiti di età).



Archivio