Archivio di agosto 2012

Guide o non guide? Come scegliamo un vino?

lunedì, 27 agosto 2012

Per un eno-appassionato sicuramente nulla è più gratificante dell’acquisto di una bottiglia di vino. Davanti ad uno scaffale colmo di bottiglie l’impatto è magico. Ma come scegliere? In genere si parte da un’idea abbastanza chiara della tipologia del prodotto che si sta cercando  (un rosso piuttosto che un bianco, piuttosto che un rosato; un vino fermo piuttosto che uno spumante; un vino secco piuttosto che uno dolce) e magari si è anche abbastanza orientati sul territorio di provenienza. Anche con questi parametri di riferimento però la scelta rimane estremamente ampia. E se si lascia da parte l’influenza che può esercitare la presentazione della bottiglia, il passo successivo è quello di affidarsi all’esperto: direttamente a quello di turno sul posto o al giudizio (il punteggio!)  espresso all’interno di una delle guide importanti del panorama editoriale. Ma è proprio così? Voi vi affidate al giudizio altrui? O siete dell’idea che non c’è miglior guida di voi stessi e della vostra esperienza d’assaggio e che… se la bottiglia scelta, appena consumata con piacere, in compagnia , è lì vuota non c’è guida che tenga…  quello era il vino migliore!

È già tempo di vendemmia!

lunedì, 20 agosto 2012

La vendemmia è già iniziata. Secondo il «Rapporto su vino e clima» realizzato da Coldiretti, la raccolta delle uve quest’anno avviene con circa un mese di anticipo rispetto a 30 anni fa. Sono già molti i vignaioli impegnati a raccogliere le uve maturate nuovamente in anticipo. Colpa di Nerone, Caligola e degli altri anticicloni africani che stanno infiammando l’estate 2012. Momento di verità, di bellezza e umanità, di condivisione di un rapporto particolare con la natura, gli amici e le persone che ci circondano, la vendemmia è un’occasione di aggregazione che coinvolge uomini e donne, vecchi e bambini. Un rituale antico e dal fascino tutto particolare, fatto di fatica ma anche di magia, che poche altre occasioni legate al raccolto possono vantare. E il vino è il prodotto di tutto questo. E voi avete mai vendemmiato?  Muniti di forbici, scarponi e grembiuli, siete andati tra le meravigliose vigne che il nostro territorio da nord a sud vanta? E se non avete mai vendemmiato, come vi immaginate questo momento?

Gelato e vino? L’abbinamento è possibile!

lunedì, 13 agosto 2012

Avete mai assaggiato un buon gelato accompagnato da un buon calice di vino? Se non è mai successo vi consigliamo di provare: sarà sicuramente un’esperienza che vi sorprenderà. Naturalmente è bene seguire alcune, semplici regole. Innanzitutto il gelato. Deve essere di quelli che si presta all’abbinamento, come quello alla crema o, meglio ancora, un semifreddo:  insomma un gelato “morbido”, ideale da gustare a temperature tra i 12 e i 15 gradi, senza il rischio di ritrovarsi con le papille gustative anestetizzate e di compromettere così l’assaggio. Poi il vino. Deve essere scelto in base al principio della concordanza e non quello della contrapposizione: deve essere quindi dolce, senza essere troppo alcolico per non annullare il gusto del gelato e deve essere scelto tenendo conto delle principali caratteristiche gustative del gelato stesso, come l’aromaticità e la grassezza; deve essere poi servito ad una temperatura leggermente più alta (un paio di gradi in più) di quella che gli sarebbe ottimale e, dettaglio importante, deve essere sorseggiato prima di gustare il gelato, mai viceversa. Avete mai provato l’intramontabile versione gelato del “tiramisù” con un Moscato? E il classico “variegato al caffè” con un Vin Santo? E la “cassata” nella versione semifreddo con una Malvasia delle Lipari? Nooo? Magari però avete provato altre interessantissime combinazioni…

“Calici di stelle” per brindare nella magica notte di San Lorenzo

lunedì, 6 agosto 2012

Nella notte di San Lorenzo con il naso all’insù e in mano un buon bicchiere di vino? Perché no! Il prossimo 10 agosto saranno sicuramente tanti gli enoappassionati che parteciperanno a “Calici di stelle”, l’evento promosso dal Movimento del Turismo del Vino con l’Associazione Nazionale Città del Vino. Da nord a sud tante piazze e cantine del nostro Paese proporranno brindisi sotto il cielo più stellato dell’anno all’insegna di una comune passione: quella per i vini made in Italy.
Daniela Mastroberardino, nuovo presidente del Movimento del Turismo del Vino – partner tra l’altro del Progetto “Vino e Giovani”  – commenta così l’edizione 2012 della manifestazione: “Vino e offerta culturale, uniti alla magia dei territori sotto le stelle, sono l’abbinamento vincente della manifestazione, a dimostrazione che occorre puntare sempre più su un’offerta integrata dei luoghi che abbini alla cultura del vino forme complementari di turismo con eventi culturali e spettacoli, design e arte. Il successo crescente di “Calici di stelle” testimonia infatti come il prodotto vino non solo sia una voce importante del Pil italiano ma assieme ai beni culturali possa essere anche leva in grado di moltiplicare il valore turistico del prodotto Italia”.
E voi brinderete? Vi state organizzando? Non esitate ad andare su  www.movimentoturismovino.it per scoprire tutte le cantine partecipanti e i comuni d’Italia coinvolti.
E poi…  buoni “Calici di stelle” a tutti e che i vostri desideri si realizzino!