Archivio di maggio 2012

I giovani del mondo del vino, portavoce di innovazione, creatività ed eccellenza

martedì, 29 maggio 2012

I giovani del Mondo del Vino sono qui, sono tanti, ogni giorno sempre di più, perché hanno passione e credono nella cultura che il vino porta con sé, credono nel territorio, nella qualità e ogni giorno con il loro lavoro, sono portavoce di innovazione, creatività ed eccellenza italiane. I nostri genitori ci hanno insegnato a contare prima di tutto su noi stessi e sulle nostre capacità, sul nostro spirito imprenditoriale, ad avere coraggio e a mettersi in gioco. Il nostro mercato, come le nostre sfide, sono oggi globali e sappiamo che per vincere bisogna essere sempre più competitivi. Alle Istituzioni chiediamo poche cose: propensione alla crescita e allo sviluppo, concretezza nei fatti e nelle azioni e tempestività nell’attuarle. Questo è il messaggio da dare, questo l’unico modo di sostenere realmente i giovani e un settore come quello del vino, la voce più importante dell’export agroalimentare italiano e tutto il comparto dell’agricoltura, che si è sempre distinto e che ha sempre dato tanto all’Italia”.
Questo l’appello rivolto dai giovani del mondo del vino alle istituzioni tramite Carlotta Pasqua, Presidente Associazione dei Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani, intervenuta sull’argomento dopo aver ascoltato le parole del ministro dell’Agricoltura Mario Catania all’assemblea nazionale di Giovani impresa di Coldiretti che si è tenuta recentemente a Roma.
E voi che ne pensate? Lavorate già nel mondo del vino o vorreste lavorarci? Pensate che sia un settore di facile accesso?

Arte, cultura, musica e occasioni d’incontro: degustare vino non è un’esperienza riservata solo a palato e olfatto

lunedì, 21 maggio 2012

Arte, cultura, musica e occasioni d’incontro: degustare un calice di vino non è un’esperienza riservata solo a palato e olfatto. Domenica 27 maggio, in occasione dell’edizione numero 20 di Cantine Aperte, da nord a sud saranno tanti gli appuntamenti che uniranno gli aspetti più tipicamente culturali e sociali dei luoghi di produzione del vino al piacere di conoscerne sapori e profumi. Chi si trova nel nord Italia può scegliere tra il “DiVinSognar” e la musica dal vivo in compagnia di gruppi folkloristici in Veneto, il giro di auto d’epoca per cantine in Trentino Alto Adige, o approfittare dell’accoglienza particolare riservata ai bambini in Emilia Romagna, con giochi e divertenti laboratori. Nel centro Italia la Toscana propone lezioni di cucina, concerti e il “Passaporto del turista del vino”, in Umbria si può partecipare al concorso “Uno scatto per 20”, lanciarsi nella caccia al tesoro con degustazioni al buio o nel safari in jeep tra le vigne e nel Lazio si possono visitare siti archeologici e mostre. Nel sud Italia, la Campania mette in mostra i suoi “Calici d’arte” e le “Bottiglie d’autore” decorate da 20 artisti, in Puglia si possono ammirare i quadri “al vino rosso” e in Sicilia prendere parte ai minicorsi di degustazione. Tante occasioni quindi in cui il vino si unisce ad arte, cultura, musica e tanti momenti di socializzazione, per esperienze da condividere, da ricordare. E voi, avete esperienze curiose o particolari da raccontarci? Avete “memorie” culturali, artistiche o musicali legate al vino?

Cantine Aperte compie 20 anni. Fervono i preparativi per la prossima edizione

martedì, 15 maggio 2012

Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia per scoprire il vino attraverso i suoi luoghi di produzione e la sua gente. Cantine Aperte, la manifestazione organizzata da Movimento Turismo Vino, compie 20 anni e fervono i preparativi per la prossima edizione, in programma domenica 27 maggio. Un’occasione speciale per vedere le vigne accudite con amore, le botti in cui riposa il vino prima di essere imbottigliato e per conoscere chi ogni giorno lavora con passione alla sua produzione.
Chiara Lungarotti lascia il timone di Presidente di Movimento Turismo del Vino a giugno e questo sarà il suo ultimo Cantine Aperte. “In questi 20 anni l’enoturismo ha fatto passi da gigante – ha commentato – ormai Cantine Aperte è un appuntamento nazionale, atteso e preferito soprattutto dai giovani. Il rapporto con Vino e Giovani è stato e sarà sempre forte perché parti di una comunità di intenti. Anche noi scegliamo il bere in modo consapevole e moderato ed educhiamo in tal senso adottando la filosofia di Vino e Giovani”.
L’elenco delle aziende che domenica 27 maggio partecipano a Cantine Aperte si trova sul sito www.movimentoturismovino.it.
E voi state progettando un tour per scoprire luoghi e paesaggi del vino? C’è una zona di produzione che vi incuriosisce di più?

I giovani scelgono il bere moderato e in compagnia

lunedì, 7 maggio 2012

Federvini ha recentemente commissionato a Nielsen una ricerca in cui si analizza il modello di consumo di bevande alcoliche da parte degli italiani. I dati che emergono da questo studio, in particolare quelli relativi ai giovani, sono positivi: si predilige uno stile di consumo responsabile e “mediterraneo”, bevendo con moderazione e in compagnia, a testimonianza che l’approccio positivo di iniziative focalizzate sul fornire gli strumenti per riconoscere ciò che è buono e di qualità è la strada da continuare a percorrere. Per quanto riguarda i giovani inoltre, la ricerca evidenzia come nel consumo “sociale” (prevalentemente in pub, discoteche e bar) vengano preferiti i cocktail rispetto a vino e birra. E voi, come vi comportate? Cosa bevete quando uscite in compagnia? E cosa guida la vostra scelta?