Archivio di novembre 2010

La Dieta Mediterranea patrimonio culturale dell’umanità

mercoledì, 17 novembre 2010

Scorrendo le parole della motivazione del Comitato di valutazione c’è tutto quello che la Dieta Mediterranea rappresenta oggi agli occhi del mondo intero: “La Dieta Mediterranea è un insieme di competenze, conoscenze, pratiche e tradizioni che vanno dal paesaggio alla tavola, tra cui la coltivazione, la raccolta, la pesca, la conservazione, la trasformazione, la preparazione e, in particolare, il consumo di cibo. È caratterizzata da un modello nutrizionale che è rimasto costante nel tempo e nello spazio, i cui ingredienti principali sono olio di oliva, cereali, frutta e verdura, fresche o secche, un ammontare moderato di pesce, prodotti lattiero-caseari e carne, numerosi condimenti e spezie, il tutto accompagnato da vino o infusioni, sempre nel rispetto delle convinzioni di ogni comunità”. E ancora, prosegue l’Unesco: “La Dieta Mediterranea (da greco “diaita”, o stile di vita) comprende molto più che il solo cibo. Essa promuove l’interazione sociale, dal momento che i pasti collettivi rappresentano il caposaldo di consuetudini sociali ed eventi festivi. Essa ha dato alla luce a un formidabile corpo di conoscenze, canzoni, proverbi, racconti e leggende”. L’impegno del Progetto Vino e Giovani è proprio quello di trasmettere alle nuove generazioni questi valori del made in Italy.

Vi presentiamo le MonVINguide

lunedì, 8 novembre 2010

Vi sarete chiesti di cosa si tratta? Sono giovani, giovani appassionati di vino e conoscitori non solo del prodotto, ma anche dei territori che li generano. Quest’anno i semifinalisti e i finalisti delle ultime Viniadi, il campionato italiano per degustatori non professionisti, indetto nell’ambito del progetto Vino e Giovani, saranno i protagonisti di una giornata dedicata alla scoperta non solo del vino, ma anche dei loro territori con le loro caratteristiche e peculiarità. Accompagneranno gli enoturisti e appassionati nelle cantine socie del Movimento Turismo del Vino. Appuntamenti in Toscana, Piemonte, Puglia, Marche, Lazio, Campania, Veneto ed Emilia Romagna. In giro per il territorio italiano ci saranno i nostri giovani a guidare gli ospiti tra i profumi e i sapori del made in Italy. E’ fresca la notizia che l’Unione Europea ha inserito nei registri delle DOP, IGP e STG il primo prodotto cinese. Sembrano sigle senza senso, ma vi siete chiesti quanto è importante per la nostra tavola conoscere e saper apprezzare i nostri prodotti, i prodotti del nostro territorio?